la nostra filosofia

Il mondo sembra aver riscoperto negli ultimi anni la volontà di avvicinamento alla natura, in una visione energetica dell’uomo e dei fenomeni che gli appartengono.

Spesso si tratta più che di una volontà, di un desiderio perché la cultura dominante degli ultimi secoli ha intrappolato le nostre menti e ci ha resi schiavi di un sempre più elevato desiderio di controllo sugli eventi.

Pensiamo alle medicine naturali e alle terapie olistiche ancora totalmente intrisi di allopatia, di meccanicismo e di relazione causa-effetto.

A nostro avviso la strada è ancora molto lunga, richiede pazienza e lavoro costante su tanti livelli. Il supporto che ci danno le antiche tradizioni orientali e gli insegnamenti delle grandi menti illuminate, come Jung, Hillmann, Steiner e altri, ci possono sostenere in questa ricerca, ma nulla può sostituirsi al lavoro che ognuno deve quotidianamente fare su sé stesso, sia autonomamente che nei gruppi di ricerca.

Il primo passo è sempre la conoscenza del corpo, ma non in senso accademico, nel senso del “mio” corpo conteso tra terra e cielo, tra mente ed emozioni.

Il nostro lavoro vuole partire con semplicità ed umiltà, lontano dall’appartenenza a fedi e guru, per approdare almeno alla volontà di conoscenza e, se possibile, a quel nobile intento che fu chiamato “fare anima”.

 

Da “La sapienza del seme” di R. Fiore